EF_032 - Annunci_Pubblicitari

Annunci Pubblicitari: leggere attentamente.

Annunci Pubblicitari: leggere attentamente.

Annunci pubblicitari e campagne promozionali di ogni tipo invadono quotidianamente la nostra vita, dal semplice volantino al più tecnologico messaggio di testo sul telefono cellulare o tramite posta elettronica. Pochi sanno però che anche un semplice messaggio pubblicitario deve essere a norma di legge e rispettare quindi regole molto precise.  Soprattutto nell’ambito del credito al consumo, chi legge il messaggio deve poter valutare l’offerta con facilità, individuando subito e con chiarezza tutti gli elementi delle condizioni contrattuali qualora riporti il TAEG o qualsiasi altro numero riguardante la promozione.

E’ facile imbattersi nei prestiti cosiddetti a “TASSO ZERO”,  spesso riferito al TAN ma non per al TAEG (per un chiarimento su TAN e TAEG ne abbiamo parlato inquesto articolo),  lo Zero non è forse un numero? Quindi per prima cosa sarà opportuno assicurarsi che:

  • Tutti i dettagli relativi a tasso di interesse, spese di istruttoria, importo totale del credito offerto, durata del contratto, ammontare delle singole rate siano indicati in modo chiaro e con una grafica evidenziata rispetto a tutti gli altri contenuti;
  • Il TAEG deve avere la stessa evidenza delle informazioni del punto precedente;
  • Nei contenuti deve essere presente un esempio di finanziamento per una migliore comprensione dell’offerta;
  • Eventuali sottoscrizioni obbligatorie per contratti su servizi accessori con costi a parte devono essere chiaramente indicati

Vogliamo ricordarvi che il TAEG esprime le spese e le commissioni del finanziamento (spese di gestione pratica, spese di istruttoria, ecc.) e se il TAN è ZERO non potrà mai essere pari a ZERO a meno che non sia espressamente indicato.