10 cose sulla cessione del quinto

Trasparenza: 10 cose da sapere sulla cessione del quinto

Trasparenza: il “decalogo delle cose da sapere” sulla Cessione del quinto dello stipendio.

Tra i prodotti di finanziamento erogati dal sistema creditizio, la Cessione del Quinto riveste un ruolo sempre più importante. Per migliorarne la trasparenza sul prodotto, al fine di una maggiore tutela del consumatore Il Sole 24 Ore, ha di recente pubblicato “ il decalogo delle cose da sapere”.

Qui di seguito pubblichiamo una sintesi dell’articolo ed alcuni commenti.

  1. Che cos’è?
    La cessione del quinto dello stipendio o della pensione (Cqs) è una forma di finanziamento a tasso fisso e con pagamento della rata che ogni mese viene trattenuta o dallo stipendio o dalla pensione. La somma addebitata non può essere superiore ad un quinto dello stipendio netto.
    In caso di esigenza di maggiore liquidità, si può affiancare al prodotto di CQS una delegazione di pagamento. In tal caso, le trattenute relative ai due finanziamenti non possono superare il 40% dello stipendio.
  2. Chi può chiedere la Cessione del quinto
    La Cessione del quinto può essere richiesta sia da dipendenti pubblici o da quelli statali ma anche da dipendenti di aziende private.
  3. Chi può concederla?
    La richiesta di Cqs può essere rivolta sia alle banche che alle società finanziarie direttamente oppure attraverso l’attività di agenti finanziari. Invece, è importante individuare chiaramente la banca o il soggetto erogante.
  4. Cosa fare prima di concludere il contratto?
    Prima della conclusione del contratto il consumatore ha diritto a ricevere il manuale sulle “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” dove sono riportate tutte le caratteristiche e i costi del finanziamento ed una copia delle specifiche del prodotto finanziario per poterle leggere prima di firmare.
  5. I prodotti collegati cosiddetti accessori
    Sono obbligatorie la polizza per il rischio di vita e quella per il rischio dell’impiego che coprono il rischio del mancato pagamento del debito residuo  in caso di morte o di perdita del lavoro. Il prezzo del finanziamento è dato pertanto dal TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), ovvero, l’indicatore  delle diverse voci di costo.
  6. Attenzione ai costi
    In relazione ai costi del finanziamento è opportuno valutare se i costi delle rate siano sostenibili dal budget familiare e proporzionati al proprio costo e stile di vita.
  7. Quando si può rinnovare il finanziamento
    Il finanziamento della durata di 5 anni, ad esempio, è rinnovabile non prima dei due anni e solo se il cliente ha rimborsato il 40% delle rate previste .
  8. Quando si estingue
    Alla scadenza prevista, ovvero, al pagamento di tutte le rate. Esiste, tuttavia, l’opportunità per il cliente di fare un’estinzione anticipata ma sono previste delle penali in base al momento dell’estinzione. Si raccomanda un’attenta lettura del contratto e delle “informazioni europee di base sul credito ai consumatori”.
  9. Il modo migliore per tutelarsi
    Leggere con attenzione tutta la documentazione e chiedere tutti i chiarimenti necessari al finanziatore è il modo migliore per tutelarsi e per sottoscrivere un contratto trasparente. Per l’insorgere di problemi a causa della mancanza di chiarezza il consumatore, infine, può avviare la pratica del reclamo rivolgendosi all’Arbitro bancario finanziario (Abf) con modalità semplice, veloce ed economica.
Premesso quanto descritto nell’articolo del Sole 24 Ore, aggiungiamo che: una regola sempre valida prima di qualsiasi richiesta di finanziamento è quella di scegliere una controparte finanziaria o bancaria seria ed affidabile certificabile dall’esperienza operativa acquisita negli anni di operatività.
In tal senso,  Mediocredito Europeo Spa con l’acquisto di Ktesios spa, può vantare complessivamente una ventennale conoscenza del prodotto e del mercato di riferimento. Ogni richiesta di finanziamento ricevuta  on line (sul sito Mediocredito Europeo o Creditoxte) o tramite filiali ed agenti, viene analizzata con la massima serietà per individuare la giusta risposta alle esigenze dello specifico cliente.