Richiedi la Cessione del TFS

La Cessione del TFS: il tuo TFS subito

Cessione del TFS: cos’è

Il Prestito Personale mediante Cessione del TFS è un finanziamento che permette ai dipendenti pubblici e statali che si accingono ad andare in pensione di disporre di quasi tutto l’ammontare del loro TFS in tempi stretti.

Cessione del TFS: perché richiederla

Questa esigenza emerge in conseguenza delle modalità di pagamento del TFS adottate secondo legge dall’Ente Pensionistico. La liquidazione infatti del trattamento di fine servizio di un dipendente statale o pubblico non sempre è immediata. In genere è molto successiva alla messa in quiescenza e non sempre avviene in una unica soluzione.

L’Ente Pensionistico infatti, all’atto della messa in quiescenza o subito dopo, liquida in una unica soluzione solo i TFS di importo inferiore o uguale a € 50,000.

In caso si tratti di importi superiori a 50.000€ si distingueranno due casi di pensionamento:
• pensionamento per raggiungimento dei limiti di età: la dilazione potrà raggiungere al massimo i 12 mesi;
• Altre circostanze di pensionamento: la rateizzazione potrà rispettare il termine massimo di 24 mesi;

Trattamento di Fine Servizio: come disporne in tempi brevi

In questo quadro emerge chiara l’esigenza di un dipendente pubblico di disporre il prima possibile del Trattamento di Fine Servizio che ha maturato durante la propria attività lavorativa.
La Cessione del TFS è la risposta al bisogno di disporre del proprio TFS nel minor tempo possibile per soddisfare le proprie esigenze di liquidità. Sia che serva per acquisto beni ma anche per acquisto servizi purché legati strettamente al consumatore.

Con il Prestito Personale mediante Cessione del Trattamento di Fine Servizio sarà possibile per i dipendenti statali e pubblici disporre in una unica soluzione del valore del Trattamento di Fine Servizio maturato con l’Ente Pensionistico (fino al 95% del valore del TFS maturato).
Inoltre non ci sarà l’impegno per il pensionato di versare le rate del prestito. Infatti le rate verranno pagate alla Banca direttamente dall’Ente Pensionistico secondo un piano di rientro a rate variabili e tasso di interesse fisso.

Cessione del TFS: chi può accedere, importi e durata

La durata del finanziamento verrà valutata secondo le scadenze del piano di liquidazione del TFS. In ogni caso non potrà comunque essere inferiore a 6 mesi. Gli importi a cui sarà possibile accedere con la Cessione del TFS saranno variabili e strettamente legati al valore del TFS maturato.

Il Prestito Personale mediante Cessione del TFS è una opportunità per tutti i lavoratori pubblici e statali. Per tutti i lavoratori prossimi alla messa in quiescenza che abbiano maturato un TFS.

Cessione del TFS: quali documenti sono necessari

Sarà sufficiente presentare i documenti elencati a seguire per avere una rima valutazione personalizzata per una Cessione del TFS (prestito personale):
• Due Documenti di riconoscimento in corso di validità;
• Tessera Sanitaria riportante il codice fiscale, in corso di validità;
• Cedolino pensione (non appena disponibile);
• Ultima Certificazione Unica disponibile (CUD);
• Il Certificato TFS in corso di validità.

Cessione del TFS: la liquidazione

La liquidazione dell’importo potrà avvenire direttamente sulla Carta Conto MCE o sul conto corrente del pensionato indicato sul Certificato TFS.
Non esitare a chiederci maggiori informazioni per entrare in possesso nel minor tempo possibile del tuo TFS.

 

Chatta con un operatore  Chiama 800.153.153